Plugin WordPress – WordPress SEO

Plugin WordPress – WordPress SEO WordPress è il CMS più utilizzato nel mondo del web, circa il 60% dei siti web presenti sul web sono stati fatti con WordPress.

La potenza di WordPress però e limitata se non viene supportata da un valido lavoro SEO; fare SEO per WordPress vuol dire ottimizzare il tuo sito web e renderlo facilmente riconoscibile ai motori di ricerca.

Per saperne di più sul SEO leggi questa guida:

Per poter ottimizzare il sito web ed indicizzarlo nel migliore dei modi nei motori di ricerca è necessario installare un plugin WordPress SEO e configurarlo, secondo lo staff il miglior plugin SEO è WordPress SEO by Yoast.

1

WordPress SEO by Yoast è il migliore plugin in ambito SEO ed è il più utilizzato dagli utenti WordPress, infatti si contano più di 15 milioni di download.

Prima di iniziare diamo un’occhiata alle funzionalità offerte dal plugin:

  • Anteprima del risultato in Google
  • Configurazione file Robots
  • Evidenzia la parola chiave
  • Inserimento noindex / nofollow
  • Gestione dei footer e degli header per gli RSS
  • XML Sitemap
  • Editor .htaccess
  • Verifica semplificata per Google Webmaster e Bing

Questo plugin è completo infatti svolge le funzioni di almeno 4-5 plugin normali alleggerendo il tuo sito WordPress.

Come installare WordPress SEO by Yoast

Come per tutti i plugin WordPress SEO by Yoast può essere installato direttamente dal backend di WordPress oppure manualmente, non sai come installare un plugin? leggi questa guida:

Come configurare WordPress SEO by Yoast

Una volta installato WordPress dovrai accedere nel backend e cliccare su SEO:

2

1. Generale

Attraverso questa pagina puoi seguire la guida di WordPress SEO cliccando su Inizia Tour, inoltre dopo dovrai inserire i codici di verifica dei motori di ricerca.

5

Codice di verifica Google

Per poter ottenere il codice di verifica sito web Google, devi accedere in Google Webmaster:

6

7

Ora non ti resta che aggiungere il tuo sito web:

8

Dopo aver aggiunto il tuo sito web, visualizzerai questa pagina, scarica il file di verifica nel tuo PC:

9

Accedi all’interno della root principale del tuo sito web (public_html) e carica il file:

11

12

13

Il file è stato caricato:

14

Ora ritorna nella pagina Google Webmaster e controlla che il file sia stato inserito correttamente:

15

Se uscirà questa pagina significa che avrai inserito correttamente il codice Google:

16

Ora devi cliccare su Gestisci Sito > Proprietà di Google Analytics:

17

Clicca su Add Site:

18

Compila la pagina con i dati relativi al tuo sito web:

19

Bene, ora hai ottenuto il Codice di monitoraggio:

20

Ritorna su Proprietà di Google Analytics ed associa il sito web:

22

Copia il codice di monitoraggio:

25

Incolla il codice di monitoraggio nell’header (testata) del tuo tema:

27

Ora ritorna su SEO > Generale ed incolla il codice di monitoraggio Google:

28

Codice di verifica Alexa

Accedi in Alexa ed inserisci il sito web che vuoi inserire:

29

30

Seleziona il metodo 1 che sarebbe lo stesso di Google:

31

Scarica il file contenente il codice Alexa:

32

Copialo nella root principale del sito web (public_html):

33

Ora ritorna nella pagina di Alexa e verifica che il codice sia stato inserito correttamente:

34

Ritorna su SEO > Generale ed incolla il codice di Alexa nella sezione strumenti Webmaster.

2. Titoli e Metadati

Prendi spunto da queste immagini copiando esattamente la configurazione.

Spuntando la voce Non Indicizzare le sottopagine degli archivi eviterai una duplicazione del contenuto visto che poi indicizzerai le categorie, che hanno la stessa struttura e potrebbero presentare gli stessi contenuti.

Non usare più le meta keywords, è noto che i motori di ricerca come Google non considerano più questo attributo.

35

Attraverso questa pagina imposterai il titolo SEO, inserendo questi due attributi visualizzerai il titolo e la descrizione:

36

Queste sezioni riguardano le opzioni per gli articoli, le pagine ed i media.

Il titolo del template serve per indicare il titolo della pagina, in questo caso l’articolo verrà visualizzato così:

  • WordPress SEO | impara-wordpress.eu

Lascia il campo Template del Meta Description vuoto, così potrai inserire la descrizione successivamente.

Non nascondere l’attributo WordPress SEO Meta Box, in quanto è una funzione molto importante che ti permette di vedere il risultato SEO in anteprima.

37

Qual’è la differenza tra le categorie ed i Tag? leggi questa guida.

Le categorie vanno indicizzati quindi non selezionare l’opzione Metadati Robot, mentre i Tag non devono essere indicizzati.

38

39

3. Social

Inserisci l’eventuali pagine dei Social Network come Facebook, Twitter, Google +, Linkedin, etc:

40

4. Sitemap XML

Crea la Sitemap per il tuo sito web, segui questa configurazione:

41

5. Permalink

Segui la configurazione sotto riportata:

42

6. Links interni

Segui la configurazione sotto riportata:

43

7. RSS

Segui la configurazione sotto riportata:

44

Se hai la nuova versione clicca su SEO > Tools > File Editor altrimenti segui questa immagine:

45

Accedi via FTP e crea il file robots.txt:

46

Il file robots.txt deve contenere questi due codici:

47

Per verificare che il file robots.txt sia stato inserito correttamente devi accedere in questo sito ed inserire l’url del tuo sito web: http://impara-wordpress/robots.txt

48

49

 

Dopo aver configurato tutto, non ti rimarrà che imparare ad indicizzare manualmente gli articoli su Google, per far questo dovrai seguire la guida sotto riportata che ti spiegherà passo per passo come fare:

Un favore a me, più conoscenza per te!

Se l'articolo ti è piaciuto sarebbe davvero fantastico che lo condividessi ai tuoi followers; in questa maniera fai un favore a noi ed alle persone che ti seguono che avranno la possibilità di imparare ciò che stai imparando te!

 

Saremmo davvero entusiasti se condividessi i nostri articoli 🙂

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*